Sono nata a Jesi, in provincia di Ancona, il 13 gennaio 1984 ma vivo a Milano dalla fine degli anni ’80.

Scrivo da quando sono piccola. A scuola facevo salti di gioia quando ci veniva assegnato un tema in classe.

A dodici anni mia madre mi regalò un diario con il lucchetto. Cominciai a scrivere il classico “diario segreto”, raccontando tutto quello che mi accadeva. Poi quei miei scritti si trasformarono in poesie, pensieri, riflessioni, che conservo ancora oggi in ben ventidue diari.

L’amore per la lettura arrivò grazie a mio padre. Per il mio quattordicesimo compleanno mi aspettavo la biografia di Kurt Cobain e invece ricevetti Il giovane Holden di un certo Salinger. Da principio rimasi delusa ma una volta letto me ne innamorai follemente. Quel giorno i libri diventarono i miei inseparabili compagni di viaggio.

Durante l’adolescenza ho sempre avuto la sensazione che mi mancasse qualcosa, fino a quando ho cominciato a scrivere la mia prima storia.

A vent’anni iniziai a scrivere un’autobiografia prendendo spunto dai miei diari. Ne venne fuori un libro di 382 pagine dal titolo Generazione in analisi che poi cambiai in Non avere fretta. Pensai che sarebbe stato il mio primo romanzo, e invece finì nel cassetto e non lo riaprii mai più. Impiegai molto tempo per portarlo a termine. Mi servì per fare il punto su quello che era avvenuto nella mia vita fino a quel momento. Fu una grande scuola di scrittura e di vita, un percorso di psicanalisi.

Poi provai a scrivere il mio primo romanzo, lo feci leggere a qualcuno, ma risultò essere ancora troppo banale e acerbo, e anche quel libro finì nel cassetto.

Mi impegnai per imparare la tecnica, i segreti del mestiere. Continuai a leggere, e provai a scrivere un nuovo romanzo.

Nel 2008 sono diventata giornalista, (pubblicista dal 2011) critica musicale e d’arte.

Ho scritto per: Mtvbrandnew.it, Artslife.com (redattrice per cinque anni), Kritikaonline.com, Ilpolitico.it, Andymag.com, Il Giornale.itRockit.it, Storiadellamusica.it, Impattosonoro.it, Lisolachenoncera.it, Il Giornale, Trend, Fitness Magazine, Zero 2, IlGiornaledelloYoga.it e sono stata conduttrice di una rubrica d’arte nel programma Ultramisterika in onda su Rock’n’Roll Radio, in compagnia dello scrittore e amico Andrea G. Pinketts.

Oggi scrivo per la rivista culturale Pangea.news, Il Giornale, Yoga Journal, Yoga Magazine, e sono l’autrice della rubrica Interna-mente su Il Giornale Off.

Ho incontrato e intervistato tantissimi personaggi del mondo della musica, dell’arte e dello spettacolo, tra cui: David Lachapelle, Julian Schnabel, Brian May, Nicolai Lilin, Enrico Ruggeri, Margherita Buy, Cristiano Godano (Marlene Kuntz), Stef Burns, (Vasco Rossi), Tom Barman (dEUS) Marina Rei, Noemi, Paola Turci, Andy (Bluvertigo), Manuel Agnelli-Dellera-Enrico Gabrielli (Afterhours), Olafur Arnalds, Pierpaolo Capovilla (Teatro degli Orrori), Samuele Bersani, Skiantos, Roberto Angelini, Omar Pedrini e molti altri.

Ho collaborato con l’ufficio stampa 2 Roads, dove mi occupavo di booking artisti (tra cui Il Genio e molti altri), promozione dischi e organizzazione di “House Concert”, veri e propri concerti live unplugged organizzati in abitazioni private.

Sono stata per più di sei anni direttore editoriale del sito di musica e intrattenimento Jaymag.it, per anni rivista free press, punto di riferimento nei locali di tutta Italia.

Ho visto e recensito i live di: David Gilmour, Roger Waters, Björk, Pearl Jam, Radiohead, Sigur Ros, Nick Cave, Led Zeppelin, Marilyn Manson, Soundgarden, Foo Fighters, Hole, Guns N’ Roses, Deftones, Slipknot, Korn, U2, Iggy Pop, Faith No More, Rod Stewart, The Who, Beyonce, Crosby Stills & Nash, The Smashing Pumpkins, Lenny Kravitz, Red Hot Chilli Peppers, Bruce Springsteen, Chemical Brothers, Oasis, Tool, Florence & The Machine, Tori Amos, Depeche Mode, Rolling Stones, AC/DC, Muse, Pj Harvey, Skunk Anansie, Placebo, Nine Inch Nails, Sonic Youth, Lou Reed, Cat Power, Madonna, Metallica, Black Keys, Antony & The Johnson, Interpol, The Prodigy, Patty Smith, Ben Harper, Portishead, Massive Attack, Queens of the Stone Age, Garbage, The Cranberries, Alanis Morisette, Afterhours, Verdena, Marlene Kuntz, Vasco Rossi e tanti altri.

Sono anche istruttrice mindfulness e fondatrice del progetto www.mindfulnesswave.com

Ed eccoci arrivati alla nascita dei miei romanzi:

A marzo 2017 è uscito il mio primo libro, Il silenzio di ieri, pubblicato da Koi Press.

A dicembre 2018 è uscito Storia di un uomo vescica, con Villaggio Maori Edizioni, disponibile sulle piattaforme digitali e in libreria, con una prefazione di Andrea G. Pinketts.

Storia di un uomo vescica ha vinto:

Premio Presidente della giuria all’Etnabook festival internazionale del libro e della cultura.

È finalista del Premio Letterario città di Siena.

Vincitore del secondo premio del Concorso Letterario Nazionale “Un libro amico per l’inverno”.

Vincitore del secondo premio al Premio Letterario Internazionale Città di Sarzana.

Vincitore della medaglia al Concorso Letterario Città di Grottammare.

Nel frattempo ho già terminato il terzo romanzo, sto scrivendo il quarto, ho in mente la trama per il quinto, e ho scritto anche un saggio che vedrà la luce a breve.

Non posso vivere senza scrivere. Prendo appunti ovunque, in metropolitana, in viaggio, quando cammino. M’ispirano i sogni, le persone con cui vivo e parlo, gli sconosciuti, il mio passato. Ogni protagonista sono io eppure nessuno è me.

Che altro posso dirvi? Leggetemi!

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.